Diritti lavori e tutele

Ci occupiamo di diritto del lavoro ed offriamo consulenza ed assistenza in giudizio ai lavoratori di ogni qualifica e settore.
Organizziamo e promuoviamo attività formativa sui temi generali del diritto del lavoro, indirizzati a imprese, dirigenti, associazioni ed organizzazioni sindacali, enti e amministrazioni pubbliche nonché a professionisti in ambito clinico e legale.
Inoltre, e più in generale, ci occupiamo di tutela ed assistenza alla persona nei suoi diritti fondamentali: abbiamo infatti maturato una significativa esperienza nelle cause relative ai rapporti e alle situazioni personali,  familiari e ai diritti degli immigrati.

 

 

La condizione dello straniero che intende lavorare in Italia - di Carlo Facile e Martina Costantino - 18 maggio 2017

Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso di un permesso di soggiorno, la cui titolarità garantisce la piena equiparazione del lavoratore straniero a quello italiano.

Affinché lo straniero possa svolgere attività lavorativa, comunque, non è necessario che il suo permesso di soggiorno sia rilasciato espressamente per tali fini, poiché in generale il legislatore permette anche a chi soggiorna regolarmente nel nostro Paese per altri motivi di potersi procurare lecitamente (attraverso il lavoro) i mezzi di sussistenza.

Persone e Famiglia

Consumatori

Lavoro

Studio

Professionisti

Contatti