Novità giurisprudenziali 16 aprile 2019, a cura di Monica Serra.

- CONGEDO STRAORDINARIO PER L’ASSISTENZA DEL DISABILE E LICENZIAMENTO -

Corte di Cassazione, sezione Lavoro, sentenza 25 febbraio 2019 n. 5425

L’art. 4, comma 2, legge n. 53/2000, che prevede il diritto alla conservazione del posto di lavoro durante il periodo di congedo straordinario fruito dal lavoratore per l’assistenza di un disabile, vieta di licenziare il lavoratore solo nel caso in cui il recesso sia legato alla fruizione del congedo stesso, ma non per ogni altra eventuale causa, legittima, che dovesse intervenire.

Il diritto alla conservazione del posto, infatti, non esprime limitazioni al legittimo potere di recesso ma è finalizzato, esclusivamente, a garantire al lavoratore un trattamento economico ed assistenziale (analogamente a quanto avviene per la malattia) per il periodo di assistenza al congiunto inabile.

 

- CONTROLLO TRAMITE AGENZIA INVESTIGATIVA -

Corte di Cassazione, sezione Lavoro, sentenza 1 marzo 2019 n. 6974

E’ legittimo che il datore di lavoro utilizzi un’agenzia investigativa per verificare comportamenti del lavoratore che possano configurare ipotesi penalmente rilevanti o integrare attività fraudolente e fonti di danno per il datore medesimo.

Al contrario, gli stessi controlli non possono dirsi leciti se hanno ad oggetto l’adempimento/inadempimento della prestazione lavorativa, e ciò in ragione del divieto di cui agli artt. 2 e 3 Stat. Lav.

 

- SANZIONI DISCIPLINARI E POSSIBILITA’ DI RIDUZIONE DA PARTE DEL GIUDICE -

Corte di Cassazione, sezione Lavoro, sentenza 1 febbraio 2019 n. 3896

E’ prerogativa del datore di lavoro, quale espressione della libertà di iniziativa economica di cui all’art. 41 Cost., il potere di infliggere sanzioni disciplinari e di proporzionarne la gravità all’illecito contestato.

Di conseguenza, questo potere non può essere esercitato dal Giudice, neppure con riferimento alla riduzione dell’entità della sanzione, salvo il caso in cui l’imprenditore abbia superato il massimo edittale e la riduzione consista solo in una riconduzione a tale limite.

 
 

 Torna

Persone e Famiglia

Consumatori

Lavoro