Dott.ssa Martina Costantino

Dott.ssa Martina Costantino

La passione per il Diritto del Lavoro - e in particolare il Diritto Sindacale - è stato come un “colpo di fulmine” durante il mio percorso universitario. Ciò che ha maggiormente contribuito ad alimentare la mia assennatezza è stata una semplice presa di coscienza: lo squilibrio di forza contrattuale storicamente e fisiologicamente esistente tra datore e prestatore di lavoro, sebbene ineliminabile, è almeno contenibile. Questo contenimento è possibile, da un lato, grazie alla predisposizione di un ampio ombrello di diritti da parte dell’ordinamento e, dall’altro, grazie alla presenza di persone che continuamente si curano di reggere quell’ombrello messo a punto dal legislatore, senza mai lasciare che si chiuda.

Mi sono così avvicinata al tema della rappresentanza e della rappresentatività sindacale – sui cui contenuti ho sviluppato la mia tesi di laurea – mossa dalla convinzione che un lavoratore ben rappresentato è un lavoratore protetto.

Entrare quindi nel vivo dei rapporti di lavoro e cercare di “curarne” disfunzioni e patologie è quello che maggiormente mi stimola e mi interessa.

Infine, l’aver frequentato un’università internazionalmente connotata come la Bocconi, mi ha dato l’opportunità di fare esperienze all’estero che hanno reso il confronto tra paesi un valore per me essenziale ed un modo per meglio riconoscere le criticità ed i punti di forza dell’ordinamento italiano, soprattutto in una materia come quella del Diritto del Lavoro, interconnessa e senza confini.

Contatti:  

Linkedin:  

 Torna ai professionisti

Persone e Famiglia

Consumatori

Lavoro