Stalking e molestie sessuali sui luoghi di lavoro

di Annalisa Rosiello, ottobre 2008

Introduzione

Le molestie sessuali sul luogo di lavoro sono state oggetto di definizione normativa, in ambito giuslavoristico, dopo la Direttiva n. 2002/73, la quale ha fornito la definizione di molestie sessuali in aggiunta a quelle di discriminazione (diretta e indiretta) e di molestie o “mobbing di genere” (descrivendo queste ultime, lo si ricorda, come situazioni in cui si verifica un comportamento indesiderato connesso al sesso di una persona avente lo scopo o l’effetto di violare la dignità di tale persona e di creare un clima intimidatorio, ostile, degradante, umiliante e offensivo; v. Rosiello, Il mobbing di genere: definizione, interventi di tutela e fonti di responsabilità del datore di lavoro, in Pianeta lavoro e tributi n. 16/2008).

Leggi tutto

Persone e Famiglia

Consumatori

Lavoro