Studio Legale Rosiello > Pubblicazioni > Mobbing, Discriminazioni e altre forme di conflitto sul luogo di lavoro

Mobbing, Discriminazioni e altre forme di conflitto sul luogo di lavoro

18.03.2021 | Pubblicazioni

Indice-Sommario
•    Introduzione: la tutela della persona del lavoratore nei luoghi di lavoro.
•    Demansionamento, mobbing, straining e comitato unico di garanzia.
•    Discriminazioni.
•    Molestie morali e sessuali e stalking occupazionale.

 

1. Introduzione. La tutela della persona del lavoratore nei luoghi di lavoro

– Il datore di lavoro ha l’obbligo di tutelare «l’integrità fisica e la personalità morale» del lavoratore.
– Nella società del rischio e della flessibilità, si tratta non solo di «non ledere» l’integrità fisica e psichica del lavoratore, ma di promuoverne il «benessere fisico, mentale e sociale».

Fonti nazionali:
– Art. 32 Costituzione;
– Art. 2087, art. 1228, art. 2103 e art. 1375 codice civile;
– TU pubblico impiego (d.lgs. n. 165 del 2001);
– TU salute e sicurezza (d.lgs. n. 81 del 2008);
– art. 21, l. n. 183 del 2010.

Altri articoli