Rassegna giurisprudenziale 7 giugno 2017, a cura di Monica Serra

- DISCRIMINAZIONE DELLA LAVORATRICE MADRE -

Tribunale di Siracusa, 10 maggio 2017

Il Tribunale si Siracusa ha dichiarato discriminatoria nei confronti delle lavoratrici in gravidanza la clausola del contratto collettivo che non equipara il congedo di maternità all’effettivo lavoro.

Il caso in esame trae origine dal caso di una lavoratrice che, nell’ambito di un trasferimento collettivo, aveva ritenuto discriminatoria la condotta della società che aveva disposto il suo trasferimento sulla base di una graduatoria stilata tenendo conto solo delle ore effettivamente lavorate, come previsto da apposita clausola del CCNL.

Tuttavia, posto che la lavoratrice aveva fruito di un periodo di congedo per maternità e nel periodo di riferimento aveva lavorato un numero ridotto di ore, questa clausola l’aveva fortemente svantaggiata.

In esito, il Giudice ha ritenuto la disposizione del contratto collettivo discriminatoria.

Leggi tutto

Rassegna giurisprudenziale 31 maggio 2017, a cura di Monica Serra

- SUBORDINAZIONE - 

Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 13 aprile 2017 n. 9590.

La qualificazione del rapporto di lavoro operata dalle parti del contratto come collaborazione coordinata e continuativa non può essere considerata tratto dirimente per la determinazione della natura del rapporto di lavoro stesso in presenza di elementi fattuali che possano essere ricondotti ad indici della subordinazione. In particolare, indici di subordinazione possono essere rilevati nella previsione di un compenso fisso, di un orario stabile e continuativo, nel carattere delle mansioni svolte, nonché nel collegamento tecnico, organizzativo e produttivo intercorrente tra la prestazione svolta e le esigenze aziendali.

Leggi tutto

Il lavoro agile (o smart working) alla luce della disciplina approvata il 10 maggio 2017 - di Monica Serra, 30 maggio 2017

Monica Serra, maggio 2017

Il 10 maggio 2017 è stato approvato dal Senato, in via definitiva, il Disegno di legge in tema di “tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato” che, tra gli altri, ha segnato l’ingresso nei nostro ordinamento del c.d. lavoro agile o “smart working”. Non si tratta di una nuova tipologia contrattuale, ma una modalità di esecuzione flessibile del rapporto di lavoro subordinato. Vediamo dunque più nel dettaglio la disciplina.

Leggi tutto

Condizioni e limiti dei controlli difensivi - Aggiornamenti dalla giurisprudenza e dal Garante - di Martina Costantino, 26 maggio 2017

Martina Costantino, maggio 2017

Oggi parliamo dei c.d. controlli difensivi, disciplinati dall’art. 4 St. Lav., che li legittima solo a determinate condizioni. Quali sono le condizioni che permettono al datore di lavoro di installare apparecchiature di vigilanza sul luogo di lavoro? Come viene tutelata la dignità e la riservatezza dei lavoratori? Vediamo la disciplina anche alla luce di due recentissime sentenze della Corte di Cassazione.

Leggi tutto

Disabilità e dovere di ri-pescaggio. Una recente sentenza della Cassazione

Dopo il corso di formazione per delegati sociali del 9-10 maggio u.s. tenutosi presso la Camera del Lavoro, cogliamo l'occasione per segnalare una recente sentenza della Corte di Cassazione (sent. 23 marzo 2017 n. 7524) in tema di disabilità, invalidità e doveri del datore di lavoro.

Leggi tutto

Persone e Famiglia

Consumatori

Lavoro