Novità giurisprudenziali 28 novembre 2018, a cura di Monica Serra.

- NULLITA’ DEL LICENZIAMENTO A CAUSA DI MATRIMONIO -

Corte di Cassazione, sezione Lavoro, sentenza 12 novembre 2018 n. 28926

Secondo la Corte di Cassazione è nullo, a causa di matrimonio, solo il licenziamento intimato nei confronti della lavoratrice, e non anche quello intimato ad un uomo nel medesimo periodo.

Leggi tutto

Novità giurisprudenziali 21 novembre 2018, a cura di Monica Serra.

- LAVORO CARCERARIO – DETERMINAZIONE DELLA MERCEDE -

Tribunale di Firenze, sezione Lavoro, sentenza 5 aprile 2018

Il Tribunale di Firenze, con la sentenza segnalata, conferma l’orientamento già espresso da diversi Tribunali - in particolare Roma -, affermando che il detenuto che presta la propria attività lavorativa alle dipendenze dell’amministrazione penitenziaria – all’interno della struttura carceraria in cui è detenuto - ha diritto all’adeguamento della retribuzione di cui all’art. 22 l. 354/1975 (ordinamento penitenziario).

 

 

Leggi tutto

Novità giurisprudenziali 14 novembre 2018, a cura di Monica Serra.

- LICENZIAMENTO DISCRIMINATORIO – ONERE DELLA PROVA -

Corte di Cassazione, sezione Lavoro, sentenza 27 settembre 2018 n. 23338

Con questa pronuncia la Corte di Cassazione conferma l’orientamento per cui, laddove il lavoratore deduca la discriminatorietà della condotta datoriale, è suo onere allegare le circostanze di fatto dalle quali si possa desumere, per inferenza, che la discriminazione ha avuto luogo; di contro, spetta al datore di lavoro dimostrare l’insussistenza della discriminazione stessa.

Leggi tutto

Illegittimità costituzionale del c.d. Contratto a tutele crescenti - La Corte deposita la motivazione - 13 novembre 2018

Sono state depositate dalla Corte Costituzionale le motivazioni della sentenza relativa alla dichiarazione di illegittimità costituzionale del d.lgs. 23/2015, art. 3.

Leggi tutto

Novità giurisprudenziali 7 novembre 2018, a cura di Monica Serra.

- LICENZIAMENTI COLLETTIVI – PENSIONAMENTO – CRITERI DI SCELTA -

Corte di Cassazione, sezione Lavoro, sentenza 8 ottobre 2018 n. 24755

La  Corte di Cassazione ha confermato che, in caso di licenziamento collettivo volto a ridimensionare l’organico in ragione della dichiarata necessità di procedere alla diminuzione del costo del lavoro, è possibile che azienda e organizzazioni sindacali si accordino per l’applicazione di un solo criterio di scelta dei lavoratori da estromettere e, in particolare, sulla della possibilità di accedere al pensionamento.

Leggi tutto

Persone e Famiglia

Consumatori

Lavoro